Decoder HiTube 4K Combo – La prova

Il nuovo decoder HiTube 4K Combo è un apparato che sta destando la curiosità di molti appassionati, in quanto promette prestazioni in linea con i più alti standard attuali, come la codifica 4K, il Wi-Fi e molte altre caratteristiche hardware degne di nota, il tutto unito ad un prezzo al pubblico decisamente concorrenziale.

Noi di PassioneSat lo abbiamo testato per voi grazie al nostro partner Cesarex.

HiTube 4K Combo: prime impressioni

Aprendo la confezione troviamo tutto organizzato in scompartimenti ben divisi tra loro. È presente un telecomando, un alimentatore da 12v, un cavetto HDMI ed il decoder: quest’ultimo si presenta veramente compatto e maneggevole, infatti le sue dimensioni minute gli permettono di stare in una sola mano al contrario di molti suoi concorrenti sicuramente più “ingombranti”. La scocca esterna è interamente in plastica ma risulta solida e resistente al tatto. Dunque ci vien subito da pensare che potrebbe essere una buona soluzione sia per chi desidera un prodotto discreto sia per chi ha problemi di spazio oppure ama le dimensioni contenute. Adesso dobbiamo capire se oltre ad avere una bella estetica possiede anche performance interessanti.

Hitube 4K – piccolo ma potente

Partendo dal retro, l’HiTube come ogni buon decoder combo presenta due tuner: un satellitare multistream (DVB-S2X) ed un ibrido terrestre/cable (DVB-T2/C). In ordine di apparizione troviamo poi una porta USB 3.0 per il trasferimento dei dati ad alta velocità, una porta AV, un’uscita HDMI, una porta USB 2.0, un’interfaccia LAN 100Mbps ed infine l’ingresso DC 12V per l’alimentazione. Sul lato sinistro è presente un lettore di tessere (codifica Conax). Non è invece presente lo slot per CAM. Grazie poi ad un supporto Wi-Fi 2.4G, un processore Quad Core da 1.6GHz a 64bit, 1GB di RAM DDR3 e 512MB di memoria NAND flash, l’HiTube si posiziona senza dubbio in una fascia di mercato media, offrendo esso il giusto mix di performance e supporti. Il tutto a nostro avviso è bastevole per avere un prodotto dalle prestazioni più che soddisfacenti.

Passiamo alla parte software: a bordo dell’HiTube troviamo di serie la famosa immagine OpenATV 6.2 installata su sistema operativo Linux Enigma 2. l’OSD del ricevitore risponde in modo reattivo ai nostri comandi ed il tutto è anche ben organizzato con icone e testi molto chiari. Abbiamo impostato il decoder per effettuare una scansione dei canali automatica ed abbiamo trovato tutti i programmi disponibili in una manciata di minuti senza alcun problema. Non manca per i più smanettoni la possibilità di poter installare plug-in di terze parti reperibili in rete e programmare il decoder a proprio piacimento secondo le esigenze personali, grazie alla grande flessibilità di Linux.

Il telecomando dell’HiTube 4K Combo forse non è la vera novità, dato che somiglia molto a telecomandi già visti su altri apparecchi, ma ad ogni modo svolge benissimo il suo lavoro e sta comodamente nella mano.

Aggiornamento ottobre 2019

HiTube da ottobre 2019 si presenta sotto una nuova veste e pare che il team stia ancora lavorando per cercare di migliorare sempre di più questa new entry del mondo dei decoder combo 4K a buon mercato. Le novità di questo mese riguardano la confezione (che non è più satinata ma bensì con un effetto lucido) ed il telecomando, che potremmo dire essere quasi un gemello del remote per Zgemma, ve lo mostriamo di seguito:

Il nuovo telecomando per HiTube 4K Combo raddoppia le dimensioni

Decoder HiTube – le considerazioni finali

Nato dall’esperienza di team tecnici che hanno lavorato con grandi marchi come la famosa GigaBlue, l’HiTube vuole ritagliarsi a tutti i costi il suo spazio nel mercato di riferimento, e secondo noi può riuscirci senza grosse difficoltà, basterà dargli la fiducia che merita. Noi di PassioneSat possiamo ritenerci pienamente soddisfatti della prova effettuata e possiamo affermare che per meno di 79€ (questo il prezzo al pubblico) è veramente difficile, se non impossibile, trovare un prodotto con le stesse prestazioni.

Nel caso in cui vogliate provarlo, vi lasciamo un collegamento diretto attraverso il quale è possibile acquistarlo. Basta cliccare il pulsante di seguito:

HITUBE 4K COMBO

Condividi:
12 Commenti
  • Francesco
    Pubblicato il 10:22h, 10 Luglio Rispondi

    Non è supportato il protocollo H.265 HEVC a 10 bit?

    • Redazione
      Pubblicato il 10:48h, 10 Luglio Rispondi

      Ciao Francesco, l’HiTube supporta il protocollo H.265 HEVC ma è a 8 bit.

      • Francesco
        Pubblicato il 11:21h, 10 Luglio Rispondi

        Lo chiedevo perché da alcune fonti sembra che il passaggio al DVB-T2 in Italia sarà con H.265 a 10 bit.
        Esistono attualmente decoder DVB-T2 che già adottano H.265 a 10 bit e quindi compatibili con quello che, salvo modifiche, dovrebbere essere il nostro standard televisivo nel 2022?
        Grazie

        • Redazione
          Pubblicato il 11:58h, 10 Luglio Rispondi

          I produttori presto si allineeranno sicuramente al nuovo standard ma sappi che le emittenti televisive non potranno correre il rischio di trasmettere un segnale che le persone poi non vedranno. Dunque molto probabilmente per i primi anni le trasmissioni continueranno a viaggiare ad 8bit e solo quando tutti si saranno dotati di decoder con codifica HEVC a 10bit avverrà lo switch definitivo.

  • pippo
    Pubblicato il 13:22h, 25 Luglio Rispondi

    provate a fare una scansione sul digitale terrestre dvbt2 regione italia …o anche altri paesi europei.i canali in vhf dal 5-12 non aggancia i canali in genere da noi ci sono i canali nazionali della rai raiuno raidue raitre rainews.io con altri decoder non ho problemi.sara’ un bug speriamo risolvino presto.grazie

    • Redazione
      Pubblicato il 08:19h, 30 Luglio Rispondi

      Ciao Pippo, hai provato ad aggiungere una lista canali esterna oppure ad aggiornare la versione di OpenATV? Perché spesso nelle configurazioni di fabbrica e del firmware originale può capitare che un determinato gruppo di canali non sia proprio previsto. Facendo in questo modo dovresti risolvere il problema.

  • Alessandro
    Pubblicato il 00:11h, 26 Agosto Rispondi

    Buona sera. Vorrei un consiglio.
    Tra questo hitube e l h9 combo
    A parte il prezzo, voi quale consigliate?
    Sembrano molto simili

    • Redazione
      Pubblicato il 12:07h, 26 Agosto Rispondi

      Ciao Alessandro, secondo noi l’H9 Combo potrebbe essere di un punto sopra proprio grazie alla memoria flash da 8GB contro i 512mb del HiTUBE, oltre ciò la differenza sostanziale sta nel processore e come esso sfrutta le risorse hardware a disposizione. In questo caso abbiamo un HiSilicon 1.6Ghz quad core 64 bit a bordo dell’HiTube ed un ARM 1.5Ghz quad core 64 bit sul H9 Combo, entrambi davvero ottimi processori. Per il resto riteniamo entrambi ottimi decoder combo. Grazie per averci scritto.

  • Mauro
    Pubblicato il 10:02h, 09 Ottobre Rispondi

    Potreste indicarmi i riferimenti della casa di produzione per capire che tipo di qualità ha HITUBE.

    Grazie e cordiali saluti

    Mauro

    • Redazione
      Pubblicato il 10:50h, 09 Ottobre Rispondi

      Ciao Mauro, l’HiTube viene prodotto da un team che si è distaccato dalla precedente azienda per la quale ha lavorato per anni, ovvero la GigabLue.

  • giuliano
    Pubblicato il 11:35h, 15 Ottobre Rispondi

    vorrei ordinare il telecomando, ma in rete non riesco a trovarlo, sapete come fare? grazie

    • Redazione
      Pubblicato il 13:11h, 15 Ottobre Rispondi

      Ciao Giuliano, non crediamo siano ancora disponibili i ricambi, anche perché con la nuova versione del decoder uscita da pochi giorni, il telecomando in dotazione è cambiato ed è totalmente diverso. Infatti a breve aggiorneremo questo articolo fornendo anche un’immagine del nuovo telecomando incluso nella confezione.

Scrivi un commento