Decoder Zgemma H9T: è lui il miglior decoder terrestre 2020?

Oggi si parla moltissimo di decoder compatibile con il nuovo T2 2020, e c’è ancora un po’ di confusione in giro, a dirla tutta. Con questo articolo prendiamo due piccioni con una fava e andiamo sia a fare chiarezza in merito all’argomento, sia a presentarvi un ottimo candidato: il Decoder terrestre Zgemma H9T compatibile con il nuovo digitale terrestre T2 2020.

Bisogna innanzitutto capire in quale modo possiamo sapere con precisione e certezza se una determinata apparecchiatura TV o un decoder sono compatibili con il nuovo standard di digitale terrestre. Scoprirlo è molto semplice: la TV italiana ha disposto un canale di test, che solitamente appare al numero 200 del digitale terrestre una volta effettuata una nuova ricerca canali automatica. Andando con il telecomando al canale 200, se vedremo apparire una schermata blu con la scritta “TEST HEVC MAIN 10“, allora il nostro dispositivo sarà compatibile al 100% con nuovo T2 2020. Non preoccupiamoci se il canale non trasmette nessun segnale audio: è tutto normale.

E se ma la mia TV o il mio decoder non sono compatibili?

In questo caso vedrete un messaggio di “SEGNALE NON SUPPORTATO“, e dovrete correre ai ripari! Ma qual è la scelta da effettuare? Quale può essere il miglior decoder terrestre compatibile con il nuovo digitale terrestre T2 2020? Acquistare un semplice decoder terrestre da pochi euro sarebbe una scelta economica ma ci priverebbe delle tante opportunità che le moderne tecnologie mettono a disposizione attualmente.

Zgemma H9 T: il decoder compatibile con il nuovo digitale T2 2020 e non solo

Il decoder Zgemma H9T è un decoder con tuner terrestre/cavo basato sul famosissimo sistema operativo Linux Enigma 2. Oltre ad essere pienamente compatibile con il nuovo digitale terrestre che entrerà in vigore a breve, ci offre la possibilità, grazie al sistema operativo Linux Enigma 2, di poter installare numerosi plug-in reperibili in rete e di estenderne le funzionalità secondo le nostre esigenze.

Dotato di EPG per mostrare le info sul canale visualizzato, della possibilità di ordinare i canali grazie agli ormai famosissimi settings di VHANNIBAL, e dell’opportunità di fruire di tanti contenuti aggiuntivi grazie alla connessione LAN, questo decoder terrestre saprà ritagliarsi un posto privilegiato.

Decoder Zgemma H9T: caratteristiche tecniche

Andiamo a vedere da vicino questo decoder Zgemma per scoprirne ogni dettaglio: a bordo troviamo il tuner ibrido DVB-T2/C, un processore quad core su architettura ARM a 1.5 GHz, una memoria flash da 256mb (espandibile tramite micro SD fino a 128gb), 1gb di RAM DDR3, codifica 4K UHD h.265, una porta USB 3.0 ed una porta USB 2.0, porta LAN 10/100, uscita AV, un porta HDMI 2.0 ed un ingresso per Micro SD (TF).

Zgemma H9 T: considerazioni finali

Se il prezzo per un normale decoder compatibile con il nuovo digitale T2 si aggira attorno i 25/30€, crediamo che questo decoder Zgemma dal costo di circa 69€ al pubblico (visto su Cesarex), sia una scelta ottima per rapporto qualità/prezzo, in quanto oltre a sopperire il bisogno della compatibilità con il nuovo segnale digitale in arrivo, offre l’opportunità di poter sfruttare ed integrare nuovi strumenti che andranno a personalizzare ed arricchire l’esperienza d’uso di ogni singolo utente. Di seguito come sempre, un link alla pagina prodotto per esplorarlo al meglio, e valutarne tutti gli aspetti.

DECODER ZGEMMA H9T

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *