Decoder Edision OS Mio 4K – La prova

Quella di Edision è una storia fatta di persone competenti e capaci di trasmettere in un dispositivo tutto ciò che occorre, mantenendo una buona qualità dei materiali e rendendolo allo stesso tempo accessibile a tutti. Assemblato in Cina, ma secondo i dettami e le linee guida provenienti dalle soleggiate terre Elleniche, l’OS Mio 4K è un best buy di tutto rispetto. Andiamolo a scoprire insieme!

Edision OS Mio 4K – prime impressioni

Le confezioni di Edision rispecchiano un po’ quella che è l’anima greca del produttore: l’alternanza del bianco e del blu la fanno da padrone proprio come sulla famosa Simaía tis Elládas, la bandiera della Grecia. Tutte le caratteristiche sono ben evidenziate, così come un’anteprima fronte/retro del dispositivo, raffigurato secondo la colorazione scelta. La confezione è chiusa da un sigillo di garanzia del produttore, la sua assenza dunque dovrebbe destare sospetti da parte dell’acquirente. Aprendola troviamo il decoder, le due antenne wi-fi da installare sul retro del dispositivo, un telecomando di buona fattura, l’alimentatore, il classico cavetto.

OS Mio 4K – caratteristiche

Dotato della più recente codifica 4K H.265 HEVC advance permette la visione dei canali in Ultra Definizione (UHD) garantendo una fluidità ottimale. Il doppio tuner di questo decoder combo consiste in un DVB-T2/Cable ed un DVB-S2X di ultima generazione, dunque il dispositivo è anche multistream. La funzione di blind scan (scansione alla cieca) incorporata poi, è una vera chicca per tutti i feed hunters. A bordo troviamo un processore Dual Core ARM da 1.5GHz, 2GB di RAM DDR4 (dunque una RAM più veloce e meno avida di risorse, equivalente a 4GB DDR3 compressi), 8GB di memoria Flash ed un Wi-Fi dual band con supporto 5G con ben due antenne removibili, oltre che l’immancabile porta LAN 10/100Mbps. Completano il quadro due porte USB 2.0, un’uscita ottica ed un’uscita HDMI, un’interfaccia per smartcard, un ingresso jack RS232 e jack IR. Manca l’ingresso CAM (common interface) ma grazie al firmware OpenATV basato sul sistema operativo Linux Enigma 2 le possibilità diventano davvero numerose. Tutto questo poderoso hardware è racchiuso in una elegante scocca interamente in alluminio, con uno spessore di soli 180mm. L’OS Mio 4K è disponibile in due varianti di colore: grigio e bianco.

DECODER EDISION OS MIO – TEST E CONSIDERAZIONI

Il decoder è veloce e scattante, i comandi rispondono egregiamente e l’interfaccia non è personalizzata come nel caso del Piccollo, fratello di fascia minore. Qui infatti non troviamo nessun sistema proprietario, l’interfaccia dei comandi è quella originale di OpenATV, dunque è chiaro che questo dispositivo vuole conquistare un pubblico appassionato che sa dove mettere le mani quando si tratta di configurazioni, personalizzazioni o installazione di plugin. La sintonizzazione e la visione dei canali è davvero ottima, in pochi minuti il decoder risulta perfettamente configurato alla ricezione dei canali satellitari e terrestri. La compressione dell’immagine lavora molto bene e quest’ultima risulta nitida e dai colori davvero naturali. Le dimensioni contenute permettono di posizionarlo un po’ ovunque in casa poiché non è affatto ingombrante. Possiamo dire che questo decoder vale tutti i soldi spesi (149€ su Cesarex.com), e ci sentiamo di consigliarlo in particolar modo per le sue prestazioni e per l’ottima fattura dei materiali.

Di seguito trovi un collegamento attraverso il quale potrai vedere e qualora tu voglia, acquistare l’Edision OS Mio 4K

EDISION OS MIO 4K

Condividi:
Tutto tace... nessun commento per ora. Inizia tu!

Scrivi un commento